Meet Human e il modello vincente: CARITÀ PER LA CARITÀ

Meet Human, ultima Fondazione nata nella costellazione delle Opere che fanno capo alla Fondazione San Michele Arcangelo, prosegue nell’incontrare e sostenere esperienze di umanità vera impegnate per la realizzazione integrale della persona.

Diventata pienamente operativa nell’agosto di quest’anno, può dire di aver messo a punto un modello ben preciso di intervento attraverso il progetto “Fratelli Afghani” già giunto ad un importante punto di maturazione.

Si tratta del modello che lo stesso Daniele Nembrini, Founder delle Opere San Michele Arcangelo e della nuova nata Meet Human, definisce il modello della “carità per la carità”: un approccio che mette al centro le persone, i loro interrogativi e desideri profondi per essere a servizio della libertà di ciascuno, e non limitarsi semplicemente a “fornire un servizio”.

In pochissimo tempo, è stato possibile rilanciare verso un nuovo inizio il nucleo familiare salvato dalle persecuzioni religiose talebane che oggi è pronto a ricongiungersi alla comunità di appartenenza.

“Fin da principio, nel rispetto del significato che per noi ha la carità, abbiamo deciso di non ricorrere ad agevolazioni e fondi pubblici per sostenere i costi legati all’accoglienza della famiglia” ha dichiarato Francesco Napoli, Responsabile Relazioni Istituzionali del gruppo “Nonostante l’enorme difficoltà che una scelta del genere pone a livello organizzativo e gestionale, è sembrata la scelta più responsabile per dare risposta alle necessità, ai desideri e ai bisogni dei nostri ospiti con un’attenzione individuale non limitata da percorsi prestabiliti.”

Le 14 persone, tra cui 7 bambini, erano state portate in salvo da Kabul ad agosto. Con l’avanzata dei Talebani, erano state oggetto di persecuzione sia perché cristiani, sia perché in maggioranza donne. Il loro disperato appello è stato intercettato da Fondazione Meet Human che, con l’impegno di molti e grazie al lavoro dei Ministeri della Difesa e dell’Interno, è riuscita a portarli in salvo.

Dopo una prima accoglienza a Roma, è stato individuato, ristrutturato e arredato un appartamento nel Comune di Zandobbio (BG) dove la grande famiglia ha potuto risollevarsi.

“Scopo di Fondazione Meet Human, e di tutte le Opere San Michele Arcangelo, è promuovere la realizzazione integrale della persona, favorendo l’esercizio della libertà intesa come piena soddisfazione dei propri desideri” continua Napoli “Siamo lieti di aver accompagnato i nostri fratelli in questo percorso, di averli supportati nel momento per loro più difficile e di avergli fornito la sicurezza necessaria a rimarginare, per quanto possibile, le ferite e rimettersi in piedi per riprendere il loro cammino.”

Con la recuperata serenità, infatti, oggi hanno deciso di proseguire autonomamente il loro percorso confermando che l’esperienza della carità per la carità è innanzitutto un incontro fra uomini, un approccio generativo che punta a rilanciare la persona e la sua libertà individuale, senza ridurla al proprio bisogno.

“L’esperienza fatta ci ha convinto a continuare in questa avventura rinnovando il nostro impegno a favore di una Nazione martoriata e sofferente.” Dichiara, infatti, Daniele Nembrini “Potendo ora contare sulla rete di servizi che abbiamo costruito in questi mesi, faremo tutto quello che è in nostro potere per restituire dignità e libertà ai fratelli afghani che rischiano di vedersela negata.

È doveroso ringraziare tutti i sostenitori che con noi hanno creduto nella concretezza di questo intervento e ci hanno aiutato a portarlo fino a qui” continua Daniele Nembrini “Secondo i dati dell’ONU, già a fine 2020, l’Afghanistan contava oltre 2milioni di profughi e quasi 3milioni di sfollati interni (dei quali il 58% minori, una

delle percentuali più alte registrate al mondo), ora si stima siano arrivati a quasi 4 milioni, ed è importante tenere viva l’attenzione anche quando la cronaca ci sposta altrove.”

Le risorse e le competenze mobilitate per il progetto continuano dunque ad essere fruttuosamente e concretamente messe al servizio dei fratelli afghani in difficoltà e il grande appartamento di Zandobbio potrebbe conoscere nuovi ospiti a brevissimo. Per chiunque volesse sostenere la campagna è possibile contribuire attraverso il sito internet e il conto corrente intestato a Fondazione Meet Human.

IBAN: IT 61 S 05034 11121 000000080014

BIC: BAPPIT21AA1

Causale: FRATELLI AFGHANI

CONTATTI STAMPA

Francesco Napoli – Relazioni Istituzionali

+39 337 126 92 52 francesco.napoli@consorziosma.org

_________________________

FONDAZIONE MEET HUMAN, l’ultima a venire alla luce nella costellazione delle Opere guidate dalla Fondazione San Michele Arcangelo, nasce per incontrare e sostenere nel mondo esperienze di umanità vera impegnate per la realizzazione integrale della persona.

Si occupa di progetti internazionali in Paesi in via di sviluppo, attraverso interscambi multiculturali nei campi dell’educazione, della formazione e dell’inserimento lavorativo, con attenzione alla sostenibilità economica e ambientale. www.fondazionemeethuman.org info@fondazionemeethuman.org

FONDAZIONE SAN MICHELE ARCANGELO rappresenta il punto di sintesi del lavoro e dell’esperienza di oltre 25 anni per restituire centralità alla Persona.

Nata da un piccolo centro di formazione della provincia di Bergamo, oggi si articola in un insieme di Opere, organizzazioni senza scopo di lucro impegnate nell’ambito dell’educazione, della formazione, della ricerca e dell’inserimento lavorativo, che ogni anno toccano le vite di oltre 7.000 persone.

Scopo della Fondazione è promuovere la realizzazione integrale della persona, accompagnandone e sostenendone, attraverso l’acquisizione piena dei criteri per l’azione personale, la naturale propensione al compimento di sé, il cui vertice è la libertà intesa come piena soddisfazione dei propri desideri. www.fondazionesanmichelearcangelo.org

contattaci

Dove Siamo:

VIA INDIPENDENZA, 9 – PAVIA